News

PELLEGRINAGGIO SANTA DOROTEA 2024

Due giornate all’insegna della condivisione e dello stare insieme.

Il 14 e il 15 marzo 2024 diversi bambini, un po’ di tutte le classi/sezioni della scuola Santa
Dorotea, insieme ai propri genitori e ad alcuni insegnanti, sono partiti per trascorrere due
giornate insieme, vivendo un’esperienza unica e ritagliando tempo dal quotidiano ordinario
delle proprie vite, per dedicarsi ad un piccolo viaggio, unendo così desiderio di
SPIRITUALITA’ e volontà di CONOSCENZA.
Etimologicamente la parola pellegrinaggio deriva dal latino peregrinus che assume il
significato di “straniero/forestiero”, ovvero colui che viaggia per il paese, che attraversa i
campi, che sconfina in luoghi sconosciuti.
Da qui nasce l’idea che il pellegrinaggio sia un viaggio compiuto per visitare luoghi
considerati significativi dal punto di vista culturale, storico e religioso.
L’idea di partire insieme come COMUNITA’ EDUCANTE, passando due giorni all’insegna
dell’amicizia e della relazione, ha reso bambini, genitori e insegnanti protagonisti attivi di
questo piccolo viaggio, dove le strade di ognuno si sono incrociate, creando così una bella
occasione per conoscersi meglio e per vivere un tempo lento, di ascolto e di cura verso il
prossimo.
Come prima tappa il gruppo ha scoperto l’affascinante tempio del Valadier a Genga: dopo un
cammino in salita di circa 700 metri, questo piccolo santuario, incastonato nella roccia, si
impone con la sua straordinaria bellezza e qui, tra canti e preghiere, è stata svolta la Santa
Messa insieme a Don Luigi.
Nel pomeriggio la comitiva ha visitato le straordinarie grotte di Frasassi, patrimonio
dell’Unesco, rimanendo affascinati dalle numerose sculture calcaree che si sono formate in
milioni di anni; il secondo giorno si è visitata la meravigliosa Gubbio che ha regalato scorci
fiabeschi attraverso le sue strette vie.
Il mettersi in cammino INSIEME, per la nostra scuola, è un grande gesto che assume un
profondo significato, carico di valori positivi e orizzonti comuni. Ci si apre all’altro rafforzando
i legami e l’alleanza educativa di una comunità scolastica che agisce, giorno dopo giorno,
per un unico obiettivo: condividere esperienze che diventano poi tracce indelebili lungo il
cammino di crescita di bambini, genitori e insegnanti.
Cosa lascia questa esperienza? Sorrisi, abbracci e tanta voglia di creare occasioni che
mettono al centro la RELAZIONE nella sue veste più semplice, fatta di scambi e
condivisioni, di chiacchere e risate, di stupore e meraviglia. Non ci resta che dire:

AL PROSSIMO PELLEGRINAGGIO!!!